This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

17ma Giornata del Contemporaneo - "Un Nuovo Grand Tour"

Date:

12/08/2021


17ma Giornata del Contemporaneo -

“UN NUOVO GRAND TOUR?”

              Una conversazione sulle fondazioni, private e pubbliche ed il loro sostegno all’arte contemporanea in Italia

XVII Giornata del Contemporaneo

Nel corso degli ultimi anni, in Italia le fondazioni di arte private si sono sviluppate in parallelo ai musei pubblici. Attraverso l’impiego di abbondanti risorse messe a disposizione da soggetti privati, tali fondazioni perseguono obiettivi simili a quelli dei loro omologhi del settore pubblico: promuovere un percorso di crescita degli artisti emergenti, tutelare il mondo multiforme dell’arte contemporanea rivolgendosi ad un pubblico globale e sviluppare possibilità accademiche nel panorama culturale. Tali dinamiche sono al centro dell’evento “Un Nuovo Grand Tour?”, in programma l’8 dicembre 2021 alle 18.00 presso l’Ambasciata d’Italia a Londra in occasione della XVII edizione della Giornata del Contemporaneo, organizzata con l’Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani (AMACI), assieme a Ministero della Cultura e Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Nell’esplorare come l’aspetto performativo dell’arte si intrecci con l’era del patrocinio privato, saranno presenti in Ambasciata due personalità di primo piano nell’ambito dell’arte che parteciperanno ad una conversazione sui benefici e le implicazioni del crescente peso delle fondazioni private, concentrandosi soprattutto sulla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, la Fondazione Prada e la Fondazione Pirelli Hangar Bicocca. Tutte e tre queste fondazioni fanno uso di magazzini abbandonati riqualificati come spazi espositivi, a riprova dell’importanza del loro peso e apporto alla vitalità e salute dell’ambiente dell’arte contemporanea in Italia. Un capannone ferroviario convertito, una fabbrica di locomotive dismessa ed una antica distilleria forniscono lo sfondo all’arte più d’avanguardia della scena italiana. Il ruolo svolto dalle Fondazioni, tuttavia, è lungi dall’essere semplice, viste le argomentazioni a loro sfavore da parte di alcuni critici che vedono nei fondi privati un’eccessiva influenza nel plasmare il gusto del pubblico.

Silvia Badiali, consulente di Arte e Finanza, offrirà il proprio punto di vista su come le Fondazioni danno forma alla scena italiana contemporanea. Vincenzo Muratore, artista italiano basato a Londra, uno dei nomi da tenere sott’occhio per il futuro, condividerà con il nostro pubblico la sua prospettiva di scultore, pittore e designer, approfondendo l’evoluzione delle Fondazioni attraverso la lente dell’artista.

Moderatrice del dibattito Barbara Martorelli, storica dell'arte e curatrice indipendente con all’attivo collaborazioni in collezioni pubbliche, private e archivi di artisti.

L’evento promette una conversazione dinamica e attiva nella cornice più ampia delle celebrazioni dell’arte contemporanea italiana attraverso l’esposizione di alcune delle più recenti opere di Muratore.

giornata contemp1 Fondazione Prada, Milan: Architectural project by OMA. Photo: Bas Princen, Courtesy Fondazione Prada

                                               


1196