Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Contributi a Università straniere per corsi di formazione e aggiornamento destinati a docenti di Lingua Italiana presso gli atenei in UK

Data:

03/03/2022


Contributi a Università straniere per corsi di formazione e aggiornamento destinati a docenti di Lingua Italiana presso gli atenei in UK

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) rende disponibili dei contributi finalizzati alla promozione della lingua e della cultura italiana per corsi di formazione e aggiornamento destinati ai docenti di lingua italiana operanti nelle università straniere.

Tali contributi sono finalizzati a cofinanziare le spese relative all’eventuale corso assieme all’ateneo interessato.

Di seguito le linee guida e la scadenza per la presentazione della domanda:

Requisiti per fare domanda:

- i richiedenti devono essere docenti di lingua italiana già operanti nelle università del Regno Unito.

N.B. Non potranno essere accolte richieste per corsi di formazione e aggiornamento che abbiano luogo in Italia o che si tengano al di fuori del Regno Unito, nonché richieste per l'organizzazione di corsi curricolari, convegni, seminari, dibattiti e per la copertura di costi di partecipazione di docenti alle predette iniziative.

Come fare domanda

Le richieste di contributo dovranno essere inviate dai Dipartimenti interessati all’indirizzo email stampa.amblondra@esteri.it entro venerdì 25 marzo 2022 e dovranno essere composte da:

1 - Lettera di richiesta e motivazione dell’istituzione universitaria:
(massimo una pagina, da redigere in italiano) Dovrà riportare in forma sintetica e al contempo circostanziata la motivazione della richiesta. Dovrà essere redatta su carta intestata dell'ateneo, firmata dal Responsabile accademico e corredata del timbro dell'ateneo;

2 - Formulario A: la richiesta di contributo per corsi di formazione e aggiornamento destinati ai docenti di lingua italiana operanti nelle università straniere dovrà essere redatta su questo modello che andrà compilato IN OGNI SUA PARTE;

3 - Formulario B: le Università che hanno beneficiato di contributi nell'E.F. 2021 o nel quinquennio precedente (EE.FF. 2016-2020), a conclusione dei corsi organizzati, dovranno predisporre la relazione finale sull'utilizzo dell'ultimo contributo ricevuto, utilizzando l'allegato formulario B.

Per la corretta compilazione dei due formulari si prega di fare riferimento a queste istruzioni.


Ulteriori indicazioni fornite dal MAECI
:

A) Nell'assegnazione delle risorse finanziarie disponibili, si terrà conto dei seguenti criteri e parametri:

1- livello di priorità del Paese per la politica estera e di promozione del Sistema Italia;

2- livello di attrattività della lingua italiana nel Paese e ricadute dei corsi sulla promozione della cultura e della lingua italiana;

3- corretto utilizzo dell'eventuale contributo fruito negli anni precedenti;

4- ordine di priorità attribuito alla richiesta dall'Ambasciata competente;

5- numero dei partecipanti al corso di formazione/aggiornamento e perfezionamento per docenti universitari di lingua italiana;

6- grado di difficoltà nel reperimento in loco di insegnanti di italiano qualitativamente e quantitativamente adeguati alle necessità del paese;

7- facoltà presso cui il corso è tenuto, dando priorità ai corsi inseriti in settori considerati prioritari per la promozione del Sistema Italia (ad es. scienza/architettura/design/economia/enogastronomia);

8- sostegno a progetti innovativi volti all'utilizzo delle nuove tecnologie (e-book, corsi a distanza, ecc.).

B) Tempistica per l’utilizzo dei fondi eventualmente assegnati: entro la conclusione delle attività dell’Anno Accademico di riferimento (e.g. contributi concessi nell’E.F. 2022 dovranno essere utilizzati dalle università entro la conclusione delle attività dell’A.A. 2022-23)


C
) Si pregano le Università interessate di utilizzare esclusivamente i formulari allegati, che dovranno essere compilati DIGITALMENTE, SENZA APPORTARE ALCUNA MODIFICA al testo predisposto da questo Ufficio e prestando attenzione all'apposizione di data, timbro dell'Istituzione richiedente e firma del Responsabile accademico.

 


1209