Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Rapporti Politici

 

Rapporti Politici

gentiloni mayIl PM Theresa May con il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni davanti alla porta di 10 Downing Street


L’Italia e il Regno Unito condividono gli stessi valori di promozione della pace, difesa della sicurezza internazionale e tutela dei diritti umani. Questi valori sorreggono l’azione di entrambi i Paesi nelle principali organizzazioni internazionali di cui essi sono membri, a partire dalle Nazioni Unite, dall’Unione Europea e dalla NATO.

La frequenza e l’intensità degli incontri tra i rispettivi Capi di Stato e di Governo, Ministri e alti funzionari sono indice della solidità delle relazioni italo-britanniche. La calorosa accoglienza riservata da Londra al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della sua visita ufficiale il 28-29 maggio 2015 ha confermato l’eccellente livello delle relazioni bilaterali. Theresa May, diventata Primo Ministro britannico il 13 luglio 2016, ha incontrato il Presidente del Consiglio italiano due settimane dopo la propria nomina, recandosi a Roma nel contesto delle visite alle capitali europee dopo il referendum britannico sulla Brexit del 23 giugno 2016.

Il 9 febbraio 2017 il Presidente del Consiglio Gentiloni ha incontrato il Primo Ministro e il Foreign Secretary a Downing Street. L’assiduità dei contatti e la comunanza di vedute sui principali dossier internazionali si traducono in analoghe linee di politica estera dei due Paesi, dirette alla promozione della democrazia, all’aiuto allo sviluppo economico sostenibile, alla tutela dei diritti umani (tra cui ad esempio l’impegno contro la pena di morte, in difesa delle libertà di espressione e di religione, contro il ricorso alla violenza sessuale nei confitti armati), alla salvaguardia dell’ambiente e al consolidamento del rapporto transatlantico. Italia e Regno Unito partecipano inoltre a missioni di sicurezza nel mondo, operando per sostenere processi di pace e per contrastare il terrorismo. Entrambi i Paesi contribuiscono attivamente alla coalizione internazionale contro Daesh.


22